Farmacologia.net

Farmacologia

I disturbi legati all’abuso di alcol causano sostanziale morbilità e mortalità precoce, tuttavia rimangono ancora molto sottotrattati e i farmaci sono notevolmente sottoutilizzati. È stata condotta ...


Lo studio PARADIGM-HF rappresenta una pietra miliare nel trattamento dell'insufficienza cardiaca con frazione di eiezione ridotta. La storia moderna della terapia per l'insufficienza cardiaca con f ...


Mentre i vaccini hanno il compito di stimolare la risposta immunitaria specifica per un antigene tumorale, gli inibitori del checkpoint immunitario hanno il compito di eliminare le limitazioni alla ma ...


Uno studio della Fukushima Medical University ( Giappone ) ha mostrato che bere tè verde riduce la concentrazione plasmatica e l'effetto di abbassamento della pressione sistolica del beta-bloccante Na ...


Una migliore comprensione della replicazione del virus della epatite C ( HCV ) ha permesso lo sviluppo di nuovi agenti terapeutici che hanno come bersaglio diretto gli enzimi. HCV è un flavivirus c ...


Alcune evidenze hanno indicato che l'uso di statine potrebbe portare ad effetti avversi renali. Uno studio randomizzato e controllato con placebo su larga scala, lo studio JUPITER ( Justification fo ...


Vismodegib ( Erivedge ) è il primo inibitore della via di segnalazione Hedgehog ( Hh ). La via Hedgehog è fondamentale nella fase di sviluppo embrionale degli organi ( organogenesi ) e nel corretto po ...


L’insufficienza renale acuta è una delle principali preoccupazioni cliniche. Secondo le stime più recenti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità ( 2009 ), il tasso di incidenza dei ricoveri ospedal ...


Lemtrada, il cui principio attivo è Alemtuzumab, è indicato per i pazienti adulti con sclerosi multipla recidivante-remittente con malattia attiva definita clinicamente o attraverso le immagini di ris ...


Secondo Clifford J Rosen del Maine Medical Center Research Institute ( Stati Uniti ), Thomas A Schmidt del Holbaek University Hospital ( Danimarca ) e John S Yudkin del University College London ( Gra ...


La terapia per l'infezione da virus della epatite C ( HCV ) è in rapida evoluzione. Fino a poco tempo fa, lo standard di cura per la infezione da virus HCV era rappresentato dalla combinazione di PegI ...


Sonal Singh della Johns Hopkins University School of Medicine, Baltimore, Maryland ( Stati Uniti ), ha riportato i risultati di uno studio caso-controllo basato sulla popolazione, che consolidano i ti ...


Il testosterone stimola la crescita longitudinale e apposizionale dell’osso durante l'infanzia, mentre gli estrogeni inducono la chiusura epifisale.Nell'età adulta, il testosterone contin ...


Nei mesi successivi all'approvazione dell’anticoagulante orale Dabigatran ( Pradaxa ) nel mese di ottobre 2010, la Food and Drug Administration ( FDA ) ha ricevuto dall’FDA Adverse Event Reporting Sys ...


Erlotinib ( Tarceva ) è raccomandato come opzione per il trattamento di prima linea dei pazienti con cancro del polmone non-a-piccole cellule ( NSCLC ) localmente avanzato o metastatico in presenza de ...


Rivaroxaban ( Xarelto ) è indicato per il trattamento della trombosi venosa profonda e per la prevenzione della recidiva di trombosi venosa profonda e della embolia polmonare a seguito di una trombosi ...


La malattia di Alzheimer è la causa più comune di demenza nel Nord America. Un numero crescente di dati supportano il concetto che la malattia di Alzheimer sia fondamentalmente una malattia metabolica ...


L’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti, FDA, ha approvato l'uso esteso di Rivaroxaban ( Xarelto ) per includere il trattamento della trombosi venosa profonda e della embolia polmonare.L'approvazione ...


La FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Everolimus ( Afinitor ), un inibitore di mTOR, per l'impiego nelle donne in postmenopausa con carcinoma mammario in fase avanzata, HER2-negativo, p ...


Il blocco anticorpo-mediato della proteina PD-1 ( proteina della morte programmata 1 ) e del suo ligando ( PD-L1 ) induce la regressione durevole del tumore e la stabilizzazione prolungata della malat ...



2000-2014© XAGENA srl - P.IVA: 04454930969 - REA: 1748680 - Tutti i diritti riservati